15/09/2017

Il trapianto di fegato, l’esperienza del modello Policlinico Gemelli-Regione Abruzzo

Il bilancio di 4 anni di attività trapiantologica del Policlinico Universitario A. Gemelli sarà reso noto in occasione del workshop intitolato “Il trapianto di fegato, l’esperienza del modello Policlinico Gemelli – Regione Abruzzo”, che si tiene oggi, 15 settembre, presso l’Aula Brasca a partire dalle ore 8.00.

Il workshop è promosso dal professor Antonio Grieco, Responsabile dell’Unità di Medicina del Trapianto di fegato del Gemelli, insieme al professor Antonio Gasbarrini, Direttore dell’Area Gastroenterologia del Gemelli, e dal professor Salvatore Agnes.

I lavori saranno aperti dal Presidente della Fondazione Policlinico A. Gemelli, Dottor Giovanni Raimondi, e dal Preside della Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica, professor Rocco Bellantone; a seguire l’intervento dal Direttore CNT, dottor Alessandro Nanni Costa e del dottor  Angelo Muraglia, Capo Dipartimento Settore Sanità Regione Abruzzo.

Tra i relatori il professor Pierluigi Toniutto (Coordinatore della Commissione Permanente del Trapianto di fegato dell’Associazione Italiana Studio Fegato).

In questa occasione sarà resa pubblica l’adesione della Fondazione Policlinico A. Gemelli, impegnata a tutto campo sul fronte dei trapianti, con il sostegno del Presidente Giovanni Raimondi e del Direttore Generale Enrico Zampedri, alla campagna “Diamo il Meglio di Noi – Insieme per diffondere la cultura della donazione” promossa dal Centro Nazionale Trapianti  in collaborazione con il Ministero della Salute.

Su questo fronte il Policlinico Gemelli svilupperà una serie di iniziative per diffondere e stimolare tra i propri dipendenti la cultura del dono, informando sui modi per esprimersi sulla donazione e mettendo in campo azioni e iniziative di comunicazione mirate alla sensibilizzazione alla donazione di organi.

“Un passo in avanti importante perché” – come sottolinea il Direttore Nanni Costa- “‘sostenere la cultura del dono è un gesto di civiltà e altruismo che contribuisce alla formazione di una coscienza collettiva. Per questo il nostro auspicio è che questa campagna possa rappresentare un punto d’incontro per tutte le realtà che vi hanno aderito e, nella fattispecie, si possa creare una rete tra le strutture ospedaliere aderenti in grado di proporre azioni congiunte di comunicazione a sostegno della donazione degli organi”.

Quanto alla complessiva attività trapiantologica del Policlinico A Gemelli, lo scorso anno si sono registrati risultati molto significativi: sono stati effettuati 36 trapianti di fegato e 69 trapianti di rene e il volume dell’attività trapiantologica del Policlinico è destinato ad aumentare.

 

 

Non ci sono ancora commenti, Ma puoi inserire il primo



Lascia un commento



Cerca nel sito

Copyright © 2015 - Un progetto del Centro Nazionale Trapianti - Una produzione Think2it