25/10/2017

Bari: trapiantati per la prima volta i reni di una novantenne

Una “giovane” novantenne ha compiuto un grande gesto d’amore donando i suoi organi, fegato e reni, e ridando la speranza di un’esistenza migliore a due pazienti.

La volontà alla donazione manifestata in vita dalla novantenne e pienamente supportata dalla famiglia, ha portato al prelievo degli organi nel nosocomio di Casarano (Lecce) e al trapianto di fegato e doppio rene al Policlinico di Bari.

“È il primo intervento realizzato in Italia e probabilmente in Europa con i reni di una donatrice così anziana”, dichiara il Prof. Michele Battaglia, primario di Urologia all’università di Bari, che ha eseguito il doppio trapianto renale.

“La donazione,  prosegue,  ha dato la possibilità al ricevente dei due reni, un uomo di settant’anni, di migliorare la qualità della propria vita”.

Il fegato dell’anziana signora è stato trapiantato a una donna di media età in condizioni di salute molto critiche. L’intervento è stato eseguito dal Prof. Luigi Lupo e dalla sua equipe, della clinica di Chirurgia dell’università di Bari, non alla prima esperienza in trapianti di fegato da donatori anziani.

“Il trapianto, ha spiegato, è stato salvavita per la paziente che, nel decorso post-operatorio, ha prontamente ripreso la regolare funzionalità epatica”.

“Gli organi sono stati salvaguardati dal corretto stile di vita della donatrice”, dicono i medici, “ciò ha permesso di superare i limiti d’età per la donazione di reni”.

Fonte: Repubblica.it

 

 

Non ci sono ancora commenti, Ma puoi inserire il primo



Lascia un commento



Cerca nel sito

Copyright © 2015 - Un progetto del Centro Nazionale Trapianti - Una produzione Think2it