03/08/2017

Bassa massa muscolare, trigger di rischio nel trapianto di rene

Souweine J, Le Quintrec M, Szwarc I, Serre J, et al. Muscle mass is predictive of mortality in obese renal transplant patients. American Transplant Congress 2017;  abstract n° D145.

La bassa massa muscolare nei pazienti obesi riceventi un trapianto di rene è associata a un aumento del rischio di morte, ma non alla perdita del graft.

Lo sostengono i risultati di uno studio presentato all’American Transplant Congress di Chicago.

Lo studio, di Jean-Sébastien Souweine e colleghi dell’Ospedale Universitario di Montpellier in Francia, ha incluso 689 trapiantati di rene con un’età media di 49 anni.

Gli autori hanno collocato i pazienti in 3 diversi gruppi secondo l’indice di massa corporea di ognuno (BMI meno di 18,5; tra 18,5-30 e oltre 30 kg/m2).

Hanno quindi valutato l’effetto della massa muscolare utilizzando terzili di massa muscolare stratificati per sesso e suddiviso ogni gruppo di BMI in due sottogruppi: bassa e alta massa muscolare.

Dei 689 pazienti, 71 erano obesi (BMI 30 kg/m2 o superiore). Durante un follow-up di 126 mesi, 70 pazienti sono morti e 84 hanno perso il graft.

L’obesità non risultava essere fattore predittivo degli outcome del trapianto, ma i pazienti collocati nel primo terzile presentavano un rischio di morte significativamente più alto  (superiore all’84%) rispetto a quelli del secondo terzile.

Ovvero, nei destinatari obesi, la bassa massa muscolare era un fattore di rischio indipendente di mortalità rispetto ai pazienti che avevano un BMI da 18,5 a 30 kg/m2 e un’elevata massa muscolare.

In sostanza l’obesità con bassa massa muscolare non è un indice di elevato rischio di perdita del trapianto, ma un trigger di rischio generale, in particolare cardiovascolare, che innalza le probabilità di morte per altri fattori con organo funzionante.

D’altra parte l’impatto della sola obesità nell’aggravarsi dell’insufficienza renale è un problema di salute pubblica ormai ben definito. Tant’è che diversi studi riportano che, rispetto ai soggetti normopeso, quelli in sovrappeso hanno un rischio doppio di sviluppare insufficienza renale e quelli con obesità severa un rischio addirittura 7 volte più alto (Hsu CY, et al. Body mass index and risk for end-stage renal disease. Ann Intern Med 2006).

Ma ciò che emerge dallo studio è che tale condizione, se associata alla bassa massa muscolare del ricevente, non influenza l’outcome del trapianto, bensì aumenta il rischio generale di mortalità per altre cause.

Infatti, i risultati suggeriscono semplicemente che la bassa massa muscolare nei pazienti con trapianto renale obesi espone a un aumento del rischio di mortalità, ma senza aumentare il rischio di perdita d’organo.

N.B. Le news sono un riassunto fedele dell’articolo originale e non riflettono la posizione ufficiale del CNT

Non ci sono ancora commenti, Ma puoi inserire il primo



Lascia un commento



Cerca nel sito

Copyright © 2015 - Un progetto del Centro Nazionale Trapianti - Una produzione Think2it