03/09/2013

ETN (European Transplant Network)

Nel 2003, durante un incontro dei Ministri della Salute dei Paesi che si accingevano all’epoca ad entrare nell’Unione, fu posto in particolare evidenza il problema della scarsità degli organi evidenziando i vantaggi che una maggiore collaborazione tra Paesi esteri avrebbe prodotto in quest’ambito.
Sulla scorta di questa raccomandazione nel 2004 un nutrito gruppo di Paesi, tra i quali si annoveravano oltre all’Italia e alla Repubblica Ceca, Austria, Grecia, Polonia, Ungheria, Repubblica Slovacca, Lettonia, Lituania, Estonia, Cipro e Malta, sottoscrisse una dichiarazione comune che dava vita alla organizzazione intergovernativa European Transplant Network, il cui segretariato fu inizialmente stabilito a Praga e a partire dal 2005 in Italia. Dal 2004 ad oggi, l’ETN ha portato avanti una serie di attività in quattro ambiti principali: la formazione (sette corsi di formazione destinati a professionisti sanitari per un totale di 240 partecipanti), la presentazione di comuni progetti scientifici (MODE, ACCORD), lo sviluppo di iniziative comuni per lo scambio degli organi (progetti COORENOR e FOEDUS, e stipula di accordi bilaterali), nonché la cura degli aspetti legislativi.

Non ci sono ancora commenti, Ma puoi inserire il primo



Lascia un commento



Cerca nel sito

Copyright © 2015 - Un progetto del Centro Nazionale Trapianti - Una produzione Think2it