03/09/2013

DOPKI (Improving the Knowledge and Practice in Organ Donation)

Durata: gennaio 2006 – dicembre 2008

CNT responsabile WP3 – Definizione metodologia della studio

Obiettivo principale è stata la creazione di strumenti specifici per valutare il potenziale di donazione di organi e per definire gli standard di sicurezza e qualità del processo di donazione in modo da incrementare il numero delle donazioni. Il progetto ha prodotto nel 2009 una “Guide of recommendations for Quality Assurance Programmes in the Deceased Donation Process” sulla base della quale l’Organizzazione Spagnola per i trapianti (ONT), insieme alla Transplantation Society Americana e all’OMS sta cercando un consenso internazionale per individuare nuovi indicatori per misurare il potenziale di donazione da donatore cadavere. Questa attività ha portato all’organizzazione, da parte della Presidenza Spagnola dell’Unione Europea e dell’OMS, di un grande conferenza internazionale “Striving to achieve self-sufficiency” che si è tenuta a Madrid dal 23 al 25 marzo 2010 e che ha prodotto un documento di riferimento internazionale nel settore.

Documenti rilevanti: Newsletter 2007, newsletter 2009, guida ai programmi di assicurazione di qualità della donazione.

Bibliografia. Domínguez-Gil B, Delmonico FL, Shaheen FAM, Matesanz R, O’Connor K, Minina M, Muller E, Young K, Manyalich M, Chapman J, Kirste G, Al-Mousawi M, Coene L, García VD, Gautier S, Hasegawa T, Jha V, Kwek T, Chen ZK, Loty B, Nanni Costa A, Nathan HM, Ploeg R, Reznik O, Rosendale JD, Tibell A, Tsoulfas G, Vathsala A, Noël L. The Critical Pathway for Deceased Donation: Reportable Uniformity in the Approach to Deceased Donation. Transplant International 2011, 24 (4): 373–378.

Non ci sono ancora commenti, Ma puoi inserire il primo



Lascia un commento



Cerca nel sito

Copyright © 2015 - Un progetto del Centro Nazionale Trapianti - Una produzione Think2it