03/09/2013

Accordi Bilaterali

Gìà prima della nascita del Centro Nazionale Trapianti, erano in essere diversi accordi bilaterali tra aree interregionali o regioni italiane ed alcuni paesi europei. Nel corso degli ultimi tredici anni, il CNT ha cercato di sistematizzare gli accordi di questo tipo, riportandoli nel quadro di accordi di cooperazione sanitaria firmati dal Ministero della Salute italiano, pur nel rispetto della vocazione di alcuni poli clinici per la cooperazione internazionale. Questi accordi riguardano essenzialmente la formazione, gli scambi di organi in eccedenza e l’accoglienza per un numero limitato di pazienti, in genere casi urgenti, pediatrici o di particolare complessità, per i quali non è possibile avere risposte assistenziali adeguate nel paese di origine, ma sempre nel rispetto di un bilancio di risorse che non penalizzi alcun paese partecipante.
Al momento sono in essere accordi di questo tipo con la Polonia, la Slovacchia, Malta, la Grecia, mentre vengono sporadicamente effettuati scambi di organi con molti altri Paesi, quali la zona di Eurotransplant, la Francia, la Spagna.

Non ci sono ancora commenti, Ma puoi inserire il primo



Lascia un commento



Cerca nel sito

Copyright © 2015 - Un progetto del Centro Nazionale Trapianti - Una produzione Think2it